I formaggi - Il Conciato Romano

I miei piatti

Il formaggio più antico d'Italia. Un Presidio Slow Food per tutelare i 2500 anni di storia contenuti in un'anfora di terracotta dove viene stagionato. Composto per l'80% di latte di pecora e per il 20% di mucca, viene prodotto a Castel di Sasso, nell'Alto Casertano, da Manuel Lombardi e dalla sua famiglia.
Un formaggio che affonda la sua storia prima tra quella dei Sanniti e poi dei Romani. Una concia composta da timo, peperoncino, olio extravergine di oliva caiazzana e casavecchia (il vino dei Romani). Ancora oggi lo si produce seguendo l'antico metodo di conservarlo in otri di terracotta e lasciarlo lì a stagionare fino a due anni. Un'esplosione di gusto...un formaggio "estremo"...ma "estremamente" gustoso e dal finale cremoso e persistente.
Lo serviamo con una crema di papaccelle napoletane di Vincenzo Egizio (Presidio Slow Food)

Deliciae




Nunc vino pellite curas.

(Quinto Orazio Flacco)

Lascia all’erede ogni riposto avere, ma il vin della cantina, tu te lo devi bere.

(Marco Valerio Marziale)

Il vino allieta il cuore dell'uomo.

(Antico Testamento Salmo 103,15)

Perché anche voi dovrete cambiare l'acqua insipida di una vita senza senso, senza significato, senza bellezza, senza dignità, l'acqua insipida della vita banale degli uomini di questo tempo, dovete cambiarla nel vino, che esprime la forza, la grandezza, la bellezza, la tenerezza del corpo e dell'anima.

(Mons. Luigi Negri)

In vino veritas

(Plinio il Vecchio)


Wine and Food "Vincanto" di Yuri Buono - P. IVA: 06823421216 - Via Nolana, 89 Pompei (NA) Copyright © 2011 - Privacy - Credits: Innovidia